SONEGO BATTE JARRY E (RI)VEDE LA TOP 100

SONEGO BATTE JARRY E (RI)VEDE LA TOP 100

Il 23enne piemontese gioca un grande match contro il numero 41 ATP Nicolas Jarry e si qualifica per il secondo turno del torneo di Buenos Aires. Dopo qualche problema sul finale della scorsa stagione, Lorenzo Sonego è pronto a rientrare nella top 100, dopo essere stato numero 86 l'anno scorso. Per poi puntare ancora più in alto

GIPO ARBINO, IL COACH CON LA PIPA

GIPO ARBINO, IL COACH CON LA PIPA

Aveva uno stipendio garantito alla Vagnone&Boeri Abrasivi, poi decise si inseguire un sogno e fare il maestro di tennis. Una scommessa vinta, con un top 100 come Lorenzo Sonego da allenare e nuovi ambiziosi obiettivi da raggiungere. Con la pipa in mano

Anche Berrettini e Sonego a lezione da Lendl

Anche Berrettini e Sonego a lezione da Lendl

Fra i 26 "laureati" stagionali dell'ATP ci sono anche i due azzurri, entrambi entrati fra i primi 100 del mondo nel 2018. A Londra hanno seguito corsi relativi a social media, comunicazione, marketing, regole, investimenti, anti doping e anti corruzione. Fra i relatori dei corsi anche Ivan Lendl. Oltre 1000 i giocatori formati dall'ATP dalla nascita del progetto.

Sonego: grinta, umiltà e ingresso tra i top 100

Sonego: grinta, umiltà e ingresso tra i top 100

L'Italia un nuovo top-100 ATP: si tratta di Lorenzo Sonego. Lo abbiamo incontrato al Challenger di Genova, torneo del suo coronamento. L'azzurro colpisce per la sua grinta: “Mi viene facile perché amo giocare a tennis”. Una crescita sana, in cui ha alternato il tennis alle uscite con gli amici, senza ossessioni.

Firenze Tennis Cup: sarà Italia vs. Spagna

Firenze Tennis Cup: sarà Italia vs. Spagna

L’Associazione Giocatori Professionisti (ATP) ha ufficializzato l’entry list dei giocatori iscritti alla prima edizione della Firenze Tennis Cup - Trofeo Toscana Aeroporti, torneo Challenger (64.000 dollari, terra battuta), organizzato dalla società Makers e che si svolgerà al Circolo Tennis Firenze dal 29 settembre al 7 ottobre.

“Let's go, Sonny, lets'go!” E lui centra i top-100

“Let's go, Sonny, lets'go!” E lui centra i top-100

Lorenzo Sonego vince il ricco Challenger di Genova e diventa il 40esimo italiano a centrare i top-100 ATP. Non deve più essere considerato un fenomeno estemporaneo, buono per raccontare una bella storia. No. Il torinese è diventato un giocatore vero e conserva importanti margini di miglioramento. Con un segreto di nome Gipo.

Quando il tennis diventa wrestling, chiamate Isner

Quando il tennis diventa wrestling, chiamate Isner

Nella splendida atmosfera del Grandstand, l'americano vince un match-maratona contro Nicolas Jarry. Il pubblico cileno fa il tifo come ai tempi di Marcelo Rios, ma gli americani caricano il bombardiere del North Carolina: con 38 ace, supera Roger Federer nella classifica all-time. KO Lorenzi e Sonego.

L’addio al tennis di Muller è griffato Sonego

L’addio al tennis di Muller è griffato Sonego

Entrato in tabellone come lucky loser, Lorenzo Sonego risorge a un passo dal tracollo contro Gilles Muller, la spunta di fisico e carattere al quinto set e chiude la carriera del 35enne di Lussemburgo, guadagnandosi il duello con Karen Khachanov. Al secondo turno anche Paolo Lorenzi, bravo ad approfittare dei crampi di Kyle Edmund.

Novità Gaio, conferma Steto, fortuna Sonego

Novità Gaio, conferma Steto, fortuna Sonego

La cifra record di 19 italiani nelle qualificazioni dello Us Open ha prodotto due qualificazioni e mezza: Federico Gaio e Stefano Travaglia approdano nel main draw da vincitori, Lorenzo Sonego da lucky loser, per il secondo Slam di fila. Applausi soprattutto per Gaio, ragazzo d'oro che meritava un traguardo simile. Battuti al turno decisivo Giustino e Trevisan.

Profumo di MD per la cinquina azzurra

Profumo di MD per la cinquina azzurra

Saranno cinque gli italiani impegnati nel turno decisivo delle qualificazioni dello Us Open. Nel femminile sorprende Martina Trevisan, che batte l'ex top-20 Varvara Lepchenko e sembra più vicina che mai al suo primo Slam. Fra gli uomini cadono Bolelli e Fabbiano, ma fanno un altro passo avanti Sonego, Gaio, Giustino e Travaglia. Hanno tutti chance di qualificazione.

Sorpresa Pieri: a New York ride la Toscana

Sorpresa Pieri: a New York ride la Toscana

Nelle qualificazioni dello Us Open sorprende Jessica Pieri, che la spunta sull'ex top-50 Danka Kovinic, confermando di trovarsi bene negli appuntamenti importanti. Al secondo turno anche Paolini e Trevisan: sono tutte toscane. Fuori invece Chiesa e Di Giuseppe. Nel maschile bella vittoria per Gaio, che batte Rosol e può sognare il main draw.

Numeri da record: arriveranno le vittorie?

Numeri da record: arriveranno le vittorie?

Se non ci fossero le wild card, il contingente italiano sarebbe il più numeroso nelle qualificazioni maschili dello Us Open. L'urna ha riservato due derby (Donati-Travaglia e Caruso-Giustino), oltre a diversi match equilibrati. Tutti hanno legittime speranze: le nostre teste di serie sono Fabbiano, Sonego e Bolelli. Da seguire Stefano Napolitano.

Sonego, un'esperienza per crescere ancora

Sonego, un'esperienza per crescere ancora

Per un set e mezzo, Lorenzo Sonego sembra superiore a Taylor Fritz. Ma l'americano conosce l'erba meglio di lui e alza il livello nel momento del bisogno. Come se non bastasse, un piccolo problema fisico gli impedisce di lottare fino all'ultimo. Cede in quattro set, ma l'esperienza gli servirà per prendere le misure al grande tennis. In fondo, era solo il suo secondo Slam.

Tommy e Steto: destinazione Church Road

Tommy e Steto: destinazione Church Road

Thomas Fabbiano e Stefano Travaglia completano il loro percorso nelle qualificazioni di Wimbledon, guadagnandosi i Championships per il secondo anno consecutivo. Diventano sette gli azzurri nel main draw maschile, che verrà sorteggiato venerdì alle 11. Eliminati, invece, gli altri cinque italiani impegnati nel turno finale a Roehampton.

Roehampton è tricolore, fra record e sorprese

Roehampton è tricolore, fra record e sorprese

Altra giornata da incorniciare per l'Italia nelle qualificazioni di Wimbledon: nel femminile brilla la debuttante Jessica Pieri, che batte l'ex top-10 Patty Schnyder e passa al secondo turno, insieme a Trevisan e Chiesa. Nel maschile saranno addirittura sette gli azzurri al turno decisivo.

Il tricolore fa 8 su 9, sognando l'AELTC

Il tricolore fa 8 su 9, sognando l'AELTC

Fra i 64 giocatori promossi al secondo turno delle qualificazioni di Wimbledon, otto sono italiani. Numeri che fan sperare di portarne più di uno nel tabellone principale. L'unico fuori all'esordio nelle "quali" è Donati, sfornato a pescare subito Tomic. In gara anche Bolelli, con grandi chance di qualificazione. Da martedì le donne, con 4 azzurre.

«Schiavo»: con Parigi è sempre amore

«Schiavo»: con Parigi è sempre amore

La prima vittoria stagionale di Francesca Schiavone arriva al suo amato Roland Garros. La milanese supera il primo turno delle qualificazioni e può puntare alla sua diciottesima partecipazione consecutiva nel main draw. "La mia ultima volta qui? Non so". Passa anche Deborah Chiesa, eliminata la Paolini. Nel maschile fuori Sonego, al 2° turno restano in 4.

Parigi: 6 italiani a caccia del main draw

Parigi: 6 italiani a caccia del main draw

Lorenzo Sonego e Simone Bolelli sembrano i due azzurri più accreditati nelle qualificazioni del Roland Garros. Il bolognese pesca Tommy Robredo, già quartofinalista a Bois de Boulogne. Tanti nomi interessanti in gara, dai giovani all'ex semifinalista Gulbis. In campo anche Giannessi, Travaglia, Caruso e Napolitano.

Quando il gioco si fa duro, Sonego inizia a giocare

Quando il gioco si fa duro, Sonego inizia a giocare

Più il palcoscenico è importante e più Lorenzo Sonego diventa pericoloso. È del 23enne torinese la prima vittoria azzurra agli Internazionali d'Italia: con carattere e personalità rimonta un set ad Adrian Mannarino, la spunta 6-3 al terzo e conferma di avere tutte le qualità che servono per emergere. Gioia anche per Filippo Baldi, che si guadagna il main draw.

Rosatello-Sonego: le WC vanno in Piemonte

Rosatello-Sonego: le WC vanno in Piemonte

Le pre-qualificazioni degli Internazionali d'Italia premiano il giocatore più atteso e una sorpresa. Nel maschile la wild card va a Lorenzo Sonego, già nel main draw due anni fa, mentre fra le donne Camilla Rosatello sorprende tutte. La 22enne di Saluzzo fa fuori una dopo l'altra le favorite Chiesa e Trevisan, e giocherà per la prima volta a Roma.

La rinascita di Filippo Baldi passa da Roma?

La rinascita di Filippo Baldi passa da Roma?

Grazie alle cure di Francesco Aldi, Filippo Baldi sembra tornato ufficialmente un nome su cui puntare per il futuro. Se ne sono accorti i primi spettatori del Foro Italico: giovedì il lombardo si giocherà un posto nel main draw contro Lorenzo Sonego. Caruso e Caruana già sicuri delle qualificazioni. Nel femminile, Rosatello sorprende Chiesa.

La grande occasione di Andreas Seppi

La grande occasione di Andreas Seppi

Battendo in due set Nikoloz Basilashvili, Andreas Seppi ha regalato all'Italia una semifinale tricolore a Budapest, dove si giocherà l'accesso in finale contro Marco Cecchinato. Ma c'è di più: l'altoatesino (che torna nella top-50) è di gran lunga il giocatore più forte ed esperto ancora in corsa in Ungheria. Meriterebbe il titolo, come premio alla carriera.

Budapest senza top-50 ATP: Italia, che occasione!

Budapest senza top-50 ATP: Italia, che occasione!

Una serie di eliminazioni eccellenti (Pouille e Shapovalov le ultime) hanno indebolito il torneo ungherese: con tre azzurri nei quarti, c'è la grande chance di raccogliere punti preziosi. Più che per Seppi, potrebbe essere una settimana importante per Sonego e Cecchinato. Che si erano aperti la strada da soli.

La bella giornata dell’Italia del futuro

La bella giornata dell’Italia del futuro

L'ATP ungherese regala un'ottima testimonianza di come dovrebbe essere il futuro prossimo del nostro tennis, che finalmente porta dei volti nuovi anche nel circuito maggiore. Uno splendido Sonego batte in due set Gasquet e conquista il suo primo quarto di finale nel Tour. Ai quarti anche Marco Cecchinato, mentre Berrettini mastica amaro.

Lorenzo Sonego e l'arte di non mollare mai

Lorenzo Sonego e l'arte di non mollare mai

A tre mesi dal suo magico Australian Open, Lorenzo Sonego torna a farsi notare nel circuito ATP. Il torinese è al secondo turno a Budapest, dopo aver vinto un match rocambolesco col polacco Hurkacz. Mercoledì sfiderà Richard Gasquet, suo giustizire a Melbourne. Avanti anche Marco Cecchinato, a segno in due set su Mirza Basic.